LE ROSE DI DICEMBRE DI MONTERIPALDI

Firenze Studio di Borgo Pinti 13
12-2016

Un carissimo pensiero di un carissimo amico.
Le rose sono arrivate ancora chiuse strette l’una all’altra
quasi a voler difendere i loro bocci. Sono state dipinte in
pochi giorni nelle cinque diverse tele  a voler fermare la loro trasformazione con il trascorrere dei giorni.

Da uno scritto di A. Strindberg:

Una volta un bambino mi domandò: < Perché i fiori, che sono così belli non cantano come gli uccelli?>
<Cantano anche loro,> risposi <ma noi non li sappiamo intendere>.
INFERNO                                        A. STRINDBERG
Foto L.F.    12-2016